Giramolfetta
 MOLFETTA - domenica 25 febbraio 2024 - Giramolfetta anche su... Facebook You Tube
 
2^ puntata - ''IL DOLORE È CRONICO SE…''

2^ puntata - ''IL DOLORE È CRONICO SE…''


IL DOLORE È CRONICO SE…
Perdura per tre mesi o più a lungo e risponde poco alle terapie mediche. Può limitare molto l’attività quotidiana. Convivere con il dolore a volte può essere frustrante. Il dolore può compromettere anche le amicizie e i rapporti famigliari e fra colleghi.
A volte i pazienti affetti da dolore cronico si sentono dire dal medico: “Mi dispiace, è affetto da dolore cronico – dovrà imparare a conviverci”.
Il medico probabilmente avrà già tentato di tutto per aiutarvi con ogni mezzo disponibile. Tuttavia, esistono molti altri strumenti che possono essere impiegati da soli o con l’aiuto del proprio medico, della famiglia, di amici o di colleghi del lavoro! Non abbiate paura di chiedere aiuto.

SIETE DIVENTATI UNA PERSONA “NON RIESCO”?
I “non riesco” descrivono persone che in passato erano molto attive (lavoro, casa, giardino, sport, vacanze, cinema, ristorante e attività insieme alla famiglia), e che a causa del dolore non lo sono più.
Quando succede, si perde l’autostima. Vi rispecchiate nella situazione?
Se siete arrivati a questo punto, è ora di smetterla e di iniziare ad agire!
Usando gli strumenti della cassetta di pronto soccorso del dolore potrete nuovamente diventare una persona “io sono in grado”.
A volte ci vorrà un po’ di tempo prima di accorgersi di un miglioramento. Occorre avere pazienza.


21/11/2013
''La cassetta di pronto soccorso del dolore'' a cura dello psicologo dott. Leo Ceci