Giramolfetta
 MOLFETTA - mercoledì 22 maggio 2024 - Giramolfetta anche su... Facebook You Tube
 
ADEMPIMENTI AMMINISTRATIVI

ADEMPIMENTI AMMINISTRATIVI




Obblighi per le ASL. Per quanto riguarda le scuole, dovranno essere effettuati sopralluoghi conoscitivi in tutte le strutture edilizie per verificare la presenza, nei locali, di materiali che contengono (o che si sospetta che contengano) amianto e lo stato di conservazione delle superfici.
Nei casi in cui lo stato di conservazione sia pessimo o mediocre, si dovrebbe procedere alle operazioni di bonifica stabilendo la riconsegna, al termine dei lavori da parte delle ditte appaltatrici, dei locali con certificazioni finali della ASL attestanti che la concentrazione di fibre non è tale da superare il doppio del valore di fondo.
Nei casi in cui lo stato di conservazione dei locali, per la presenza di amianto, sia risultato buono o ottimo, si dovrà procedere alla determinazione dei livelli di contaminazione. Inoltre, le ASL effettuano le analisi dei rivestimenti degli edifici nei quali siano presenti materiali o prodotti contenenti amianto libero o in matrice friabile, con priorità per gli edifici pubblici, per i locali aperti al pubblico o di utilizzazione collettiva e per i blocchi di appartamenti. Le ASL inoltre devono istituire un registro nel quale deve essere segnalata la localizzazione dell’amianto fioccato o in matrice friabile presente negli edifici (art. 12 comma 5, l. 257/1992).

Obblighi per le imprese che rimuovono l’amianto e per i proprietari di immobili contenenti amianto. L’art. 12 della l. 257/1992 stabilisce che le imprese che utilizzano amianto direttamente o indirettamente nei processi produttivi o che svolgono attività di smaltimento o di bonifica dell’amianto, inviino annualmente alle Regioni e alle ASL, competenti una relazione in conformità al modello predisposto dal Ministero dell’Industria, commercio e artigianato con la circolare n. 124976 del 17 febbraio 1993.
I proprietari di immobili, sanzionabili in caso di inadempienza con una multa, devono comunicare alle ASL i dati relativi alla presenza di amianto.

Obblighi per i datori di lavoro delle aziende che utilizzano, producono o smaltiscono amianto. I datori di lavoro delle imprese che svolgono attività con rischio di esposizione ad amianto devono effettuare, non oltre 180 giorni dall’inizio dell’attività, una “valutazione del rischio” con determinazione dell’esposizione personale, registrandone i risultati, dopo aver consultato i lavoratori e attuando particolari cautele igieniche e operative allorchè venga superato il limite di 0,1 fibra/cc. In caso di attività di demolizione o rimozione dell’amianto o di materiali contenenti amianto da edifici, strutture, apparecchi, impianti o mezzi di trasporto, il datore di lavoro (d.m. 6 settembre 1994) deve predisporre un Piano di lavoro con le misure necessarie per garantire sicurezza e salute dei lavoratori e protezione dell’ambiente esterno.
Tale piano deve prevedere la rimozione dell’amianto prima della demolizione, la fornitura dei mezzi individuali di protezione ai lavoratori, misure “adeguate” di protezione e decontaminazione del personale incaricato dei lavori, misure per la protezione di terzi e per lo smaltimento e raccolta dei materiali secondo le vigenti procedure di legge (d.lgs. 22/1997).

Compendio di diritto (Le Mounier)



09/04/2014
Globeco
11/06/2014
L’INQUINAMENTO ELETTROMAGNETICO
04/06/2014
CONTROLLO DELL’URBANIZZAZIONE E OBBLIGHI DI INFORMAZIONE
29/05/2014
ADEMPIMENTI CONNESSI ALLA GESTIONE DI ATTIVITÀ PERICOLOSE - 2^ parte
23/05/2014
ADEMPIMENTI CONNESSI ALLA GESTIONE DI ATTIVITÀ PERICOLOSE - 1^ parte
16/05/2014
I SOGGETTI ISTITUZIONALI
08/05/2014
INDUSTRIE A RISCHIO DI INCIDENTE PER ATTIVITÀ CONNESSE A SOSTANZE PERICOLOSE
03/05/2014
ALTRI RISCHI PROFESSIONALI - 2^ parte
29/04/2014
ALTRI RISCHI PROFESSIONALI - 1^ parte
25/04/2014
RAEE: isola ecologiche nei negozi grazie a Hera ed Ecolight
16/04/2014
LE SANZIONI AMMINISTRATIVE PER LA VIOLAZIONE DI NORME IN MATERIA DI LAVORO
09/04/2014
ADEMPIMENTI AMMINISTRATIVI
03/04/2014
IL RISCHIO AMIANTO IN EDILIZIA
27/03/2014
LA TUTELA DELL’AMIANTO
24/11/2013
21^ puntata - ''IL CONAI(Consorzio nazionale imballaggi )''
12/11/2013
20^ puntata - ''LA GESTIONE DEGLI IMBALLAGGI E DEI RIFIUTI DA IMBALLAGGI''
04/11/2013
19^ puntata - ''GLI OBBLIGHI PER LA REALIZZAZIONE DI IMPIANTI E LO SVOLGIMENTO DI ATTIVITÀ DI GESTIONE RIFIUTI - (2^ parte)''
24/10/2013
18^ puntata - ''GLI OBBLIGHI PER LA REALIZZAZIONE DI IMPIANTI E LO SVOLGIMENTO DI ATTIVITÀ DI GESTIONE RIFIUTI - 1^ parte''
11/10/2013
17^ puntata - ''LE DISCARICHE E LA TARIFFA PER LA GESTIONE DEI RIFIUTI URBANI''
30/09/2013
16^ puntata - ''IL CATASTO DEI RIFIUTI''
16/09/2013
15^ puntata - ''REGISTRI DI CARICO E SCARICO''
05/09/2013
14^ puntata - ''L’OSSERVATORIO NAZIONALE SUI RIFIUTI E GLI OBBLIGHINELLA GESTIONE DEI RIFIUTI''
25/08/2013
13^ puntata - ''LA RIPARTIZIONE DELLE COMPETENZE NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - 2^parte''
17/08/2013
12^ puntata - ''LA RIPARTIZIONE DELLE COMPETENZE NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE''
07/08/2013
11^ puntata - ''PARTICOLARI CATEGORIE DI RIFIUTI - 3^ parte''
24/07/2013
10^ puntata . ''PARTICOLARI CATEGORIE DI RIFIUTI - 2^ parte''
07/07/2013
9^ puntata - ''PARTICOLARI CATEGORIE DI RIFIUTI - 1^ parte''
15/06/2013
8^ puntata - ''La gestione dei rifiuti - 2^ parte''
01/05/2013
7^ puntata - ''La gestione dei rifiuti - 1^ parte''
15/02/2013
6° app. con la rubrica a cura della Globeco: ''Altre attività dell’azienda''
30/01/2013
5° app. con la rubrica a cura della Globeco: ''Centro coordinamento RAEE''
17/01/2013
4° app. con la rubrica a cura della Globeco: ''Superare la crisi salvando l'ambiente''
31/12/2012
3° app. con la rubrica a cura della Globeco: ''Range di operatività''
11/12/2012
2° app. con la rubrica a cura della Globeco: ''I suoi obbiettivi''
19/11/2012
1° app. con la rubrica a cura della Globeco: ''RACCOLTA E TRATTAMENTO RIFIUTI SPECIALI''