Giramolfetta
 MOLFETTA - venerdì 23 agosto 2019 - Giramolfetta anche su... Facebook You Tube
 
Cioccolato, alleato di umore e salute

Cioccolato, alleato di umore e salute



Solo quello extra fondente contiene fibre, sali minerali, sostanze antiossidanti e snellenti che saziano in fretta e non fanno alzare il colesterolo

Cioccolato sì o no? Spesso è un vero dilemma dover decidere se cedere o meno alla tentazione di gustare questo “divino” alimento che però è molto nutriente e calorico. Il problema non sta tanto nel cacao in sè, quanto nella lavorazione e in tutto quello che viene aggiunto (mandorle, nocciole, aromi, frutta ecc.) per trasformare i semi dei frutti di questa pianta tropicale in tavolette o praline.
Guida al cioccolato: qual è il più ingrassante?
La differenza tra cioccolato latte e fondente dal punto di vista calorico non è così marcata. Se 100 grammi di cioccolato al latte apportano in media 560 calorie, una tavoletta fondente di pari peso ne fornisce circa 540. Però, mentre il primo è più ricco di proteine per via del latte e ha più grassi, il fondente non ha colesterolo, presente invece nella versione al latte in misura del 16% circa, e contiene più fibre. Rispetto alle tavolette al latte, il cioccolato fondente può vantare un buon contenuto dei oligoelementi come rame, manganese e ferro, che ne migliorano l’efficacia saziante, mentre le vitamine sono meglio rappresentate in quello al latte. Occorre poi ricordare che il cioccolato, può contenere cacao burro di cacao (la parte grassa), zucchero, latte ecc., e che ne esistono varie categorie, con percentuali di ingredienti principali stabilite per legge. Oltre al cioccolato classico, con una quota minima di cacao del 35%, esistono:
Cioccolato extra: Cioccolato finissimo o superiore, ha una percentuale di cacao di almeno il 45%, mentre il burro di cacao deve essere il 28%.
Cioccolato al latte: la presenza di sostanza secca derivante dal latte (allo stato liquido, il latte non è adatto per produrre il cioccolato) dev’essere di almeno il 14% e il saccarosio aggiunto non più del 55%.
Cioccolato bianco: in questa tipologia è del tutto assente il cacao (e per questo è bianco) mentre latte, burro di cacao e saccarosio sono gli unici ingredienti, e il burro di cacao deve essere almeno il 20% e il saccarosio non più del 55%.
Puoi mangiarlo anche prima dei pasti…
I “puristi” prediligono quello fondente perchè ha una minore percentuale di zucchero e il gusto del cacao si riesce ad apprezzare appieno. Quindi, meglio il fondente? Dipende dai gusti. Ciò che conta è non privarsene del tutto per non far scattare il meccanismo del desiderio inappagato che apre la porta agli eccessi. Un trucco può essere mangiare un pezzetto di cioccolato (2-3 quadratini) mezz’ora prima di sedersi a tavola, per sfruttare il potere saziante dei suoi grassi e non affrontare il pasto super affamati.
…Ma fai attenzione all’etichetta!
Prima di acquistare il cioccolato sarebbe poi necessario leggere con cura l’etichetta e verificare il tipo di grassi che contiene: il burro di cacao, estratto con un processo di esposizione ad alte pressioni e temperature, è un grasso per lo più saturo, quindi da questo punto di vista non molto diverso da quelli animali (come il burro vaccino). Però, se viene sostituito con grassi alternativi, il cioccolato può essere ancora più “a rischio”, perchè rispetto ai grassi vegetali surrogati, il burro di cacao ha il pregio di non contenere grassi idrogenati o nella forma “trans”, che sono nocivi all'organismo.
È ricco di flavonoidi rassodanti
Le sostanze antiossidanti presenti nel cacao hanno un’azione antiage e rigenerano il metabolismo dei tessuti.
Migliora la circolazione
I polifenoli presenti nel cacao contrastano la formazione di grassi nel sangue, con un effetto fluidificante.
Attiva la serotonina
Basta un quadratino di cioccolato per innescare una sensazione di benessere che fa dimenticare il desiderio di cibo. Dato che il cioccolato è anche fonte di piacere, induce il cervello a produrre endorfine, sostanze che danno euforia e riducono lo stress.
È antinfiammatorio
Il cioccolato inibisce la secrezione di enzimi che hanno un’attività infiammatoria, in particolare il cacao puro, non zuccherato, possiede anche una marcata azione antiossidante.
Ha una funzione stimolante
Anche se in quantità ridotte rispetto al tè o al caffè, cacao e cioccolato contengono teobromina e caffeina, sostanze ad azione stimolante.
Sceglilo biologico, è il migliore!
Gli estimatori del cioccolato tendono a privilegiare le varietà di quello extra fondente, con percentuali di cacao che vanno dal 70 fino all’80% e oltre. Se poi si tratta di cioccolato extra fondente con certificazione biologica e lo zucchero utilizzato come ingrediente è zucchero grezzo integrale di canna che – come è noto – è ricco di vitamine e sali minerali che si vanno ad aggiungere a quelli del cacao, ci troviamo di fronte ad un alimento nutriente, antiossidante e stimolante a livello metabolico.

Fonte: Riza


12/05/2014
''Cibo e Alimentazione''
22/05/2018
Kefir, proprietà e benefici di una delizia d'Oriente
13/03/2018
Quanti benefici dalle patate
03/01/2018
Cervello giovane grazie al cacao
29/08/2017
Chiodi di garofano: la spezia analgesica che allevia mal di testa e nausea
22/06/2017
Prezzemolo, l’erba aromatica ricca di vitamine che favorisce la digestione
03/05/2017
Zafferano, la spezia che contrasta gli sbalzi d'umore
27/03/2017
Con la patata dolce abbassi la glicemia
11/02/2017
Aneto, la pianta aromatica che aiuta a digerire
28/12/2016
Col lime previeni cedimenti ed effetto yo-yo
06/11/2016
Carruba, il frutto che cura stomaco e intestino
27/09/2016
Con le melanzane combatti i liquidi in eccesso
16/08/2016
Cannella, la spezia versatile dalle mille proprietà
28/06/2016
Grana e parmigiano, grandi formaggi anti fame
21/05/2016
Cavolo: l'ortaggio che elimina stitichezza e ulcere
12/04/2016
Ossa e cervello più forti con le noci
13/03/2016
Barbabietola, con il suo succo curi fegato e cuore
10/01/2016
Tofu e seitan, ecco le proteine vegetali
06/12/2015
Succo di prugna, la tua miniera di fibre
20/07/2015
Contro il colesterolo fai scorta di sesamo
05/07/2015
Le banane aiutano contro colite e acidità
10/06/2015
Alt a stipsi e ristagni coi fagiolini
29/05/2015
Carote, grandi alleate delle ghiandole
19/05/2015
Il pesce “all’orientale” aiuta a digerire
09/05/2015
Arterie pulite con le uova "naturali"
28/04/2015
Liquirizia: il più dolce dei digestivi
21/04/2015
Tutto il buono del limone
09/04/2015
Crescione, l’insalata della salute
01/04/2015
Alici: nemiche del colesterolo, alleate della linea.
27/03/2015
Lo yogurt greco dà uno sprint al metabolismo
14/03/2015
Se fai scorta di fibre neutralizzi il colesterolo
06/03/2015
Con la crusca previeni diabete e stipsi
26/02/2015
Riporta in tavola il topinambour
18/02/2015
Pepe nero, la spezia alleata della linea
10/02/2015
Cannella, inaspettato aiuto per dimagrire
03/02/2015
Le zuppe invernali aiutano la linea
25/01/2015
L'ortaggio che sgonfia e depura
17/01/2015
Fai scorta di mandarini, tutto il corpo ringrazierà
11/01/2015
Via stress e fame nervosa con la schisandra
28/12/2014
Con questi cibi prepari il corpo al freddo
19/12/2014
Coi pomodori secchi alt a smagliature e cedimenti
10/12/2014
Con il topinambur rigeneri bile e fegato
03/12/2014
Con le mandorle rigeneri nervi e cervello
25/11/2014
Cachi: il ricostituente d'autunno
18/11/2014
Cime di rapa, buone e salutari
14/11/2014
Gola e tonsille al sicuro con il lime
09/11/2014
Con Betulla e Stevia spegni la voglia di zuccheri
04/11/2014
Spazio alla zucca sulla tavola d’autunno
30/10/2014
Con i ceci disintossichi colon e circolo
24/10/2014
Il radicchio purifica il sangue e ti depura
19/10/2014
Castagne, la miglior merenda d’autunno
14/10/2014
Scopri i cibi che rivitalizzano il fegato
07/10/2014
Le pere, i ricostituenti d’autunno
03/10/2014
Energia al top con frutta secca e avena
25/09/2014
Pomodoro concentrato e tabasco, alleati della linea
20/09/2014
Peperoni, “amici” di pelle e memoria
15/09/2014
I cibi rimineralizzanti che rigenerano il sangue
08/09/2014
Fresco o in scatola, il tonno ti aiuta a perdere peso
01/09/2014
Via la gastrite con il finocchietto
26/08/2014
Bruschetta, regina della tavola estiva
12/08/2014
Insalate estive, preparale così
07/08/2014
Così il gelato diventa un pasto completo
31/07/2014
Fichi: così li mangi “senza pericoli”
26/07/2014
Amarene, un alleato per dimagrire
21/07/2014
Tutto il buono del latte di riso
16/07/2014
Così anche la caprese fa dimagrire
10/07/2014
Latte di mandorla: scopri perché ti fa bene!
03/07/2014
Le proprietà della liquirizia e gli usi in cucina
27/06/2014
Sedano rapa, il tuo tonico naturale
20/06/2014
Una pesca al giorno aiuta tutto il corpo
12/06/2014
La ciliegia, il frutto che prepara all’estate
01/06/2014
La spesa di giugno: quali prodotti tipici e quale frutta e verdura comprare
27/05/2014
Sfrutta la forza degli spinaci
18/05/2014
Le 10 regole d’oro per vivere in salute secondo un oncologo
12/05/2014
Cioccolato, alleato di umore e salute
06/05/2014
Mandorle, un concentrato di salute per uno spuntino anti-fame
30/04/2014
Largo ai cibi che ti danno lo sprint
22/04/2014
Coi finocchi assimili meno grassis
16/04/2014
Tutto il buono degli gnocchi
08/04/2014
Scopri il kefir, delizia orientale buona e salutare
31/03/2014
Le meraviglie dell’alchechengi
24/03/2014
Le grandi virtù del cavolo nero
16/03/2014
L'ananas mette in salvo le difese
08/03/2014
Carote: grandi amiche di fegato e intestino
22/02/2014
L’importanza della dieta mediterranea tradizionale per la nostra salute
13/02/2014
Curry: proprietà benefiche, nutrizionali e controindicazi
04/02/2014
2^ puntata - ''La storia del pane''
27/01/2014
1^ puntata - ''Farina 00 e 0: Cosa sono?''