Giramolfetta
 MOLFETTA - lunedì 24 settembre 2018 - Giramolfetta anche su... Facebook You Tube
ULTIME NEWS Mondiali Russia 2018: le partite di semifinale saranno Francia-Belgio (mar 10/7 ore 20:00) e Inghilterra-Croazia (mer 11/7 ore 20:00)
LE MASSIME DEL GIORNO
Col tempo e l'esperienza fiorisce la prudenza.
 
Il suicidio dell'olio di oliva Il Nyt attacca il made in Italy

Il suicidio dell'olio di oliva Il Nyt attacca il made in Italy



Una serie di vignette satiriche denuncia sofisticazioni. Ma poi fa marcia indietro

Che la falsificazione e la concorrenza sleale rappresentassero un grave problema per l’olio italiano era fatto noto. Ma sono bastate 15 vignette, pubblicate dal New York Times, a scatenare il putiferio nel settore, punto nell’orgoglio nazionale e preoccupato per le ripercussioni economiche dell’attacco americano al nostro “oro”.
Il fumetto, firmato da Nicholas Blechman, art director del New York Times Book Review, è un racconto per immagini del “suicidio dell’extra vergine”, una delle tante ricchezze che il nostro Paese, a detta del vignettista, starebbe distruggendo a causa di “ladri e furbetti” che, con complicità politiche, truffano produttori e consumatori vendendo sottocosto olio tutt’altro che italiano e tutt’altro che di qualità. Non si tratta solo di una rappresentazione offensiva del nostro Paese, ma di un problema commerciale: secondo la Coldiretti gli attacchi della stampa statunitense al falso made in Italy hanno contribuito a far crollare le nostre esportazioni verso gli Usa, primo mercato extracomunitario, del 13% in un anno.
«Non si può negare che ci siano anche delle verità in queste vignette, ma l’approccio d’insieme è tendenziosissimo, perchè si ignora completamente la qualità e ci si concentra unicamente sulle frodi». A dirlo è Tom Mueller, giornalista americano e autore del libro “Extraverginità”, edito da Edt e presentato alla Camera dei Deputati in un’accesa conferenza stampa organizzata da Unaprol.
Mueller è infatti finito nel ciclone delle polemiche come presunta fonte del fumetto, anche se, ha assicurato, «quelle immagini non hanno nessun legame nè con me, nè con il mio lavoro. Ciò non toglie che, paradossalmente, possono rappresentare un’opportunità per comunicare e promuovere in maniera più efficace il vero made in Italy».
Ma Assitol e Federolio hanno contrattaccato: «È sconcertante che una sede istituzionale come il Parlamento italiano, per definizione chiamato a fare gli interessi del nostro Paese, venga utilizzato per promuovere, con la partecipazione di istituzioni e autorità dello Stato, il libro di un autore ispiratore di un selvaggio attacco da oltreoceano che getta discredito sui nostri prodotti, sulle nostre Istituzioni e il Paese in generale».
L’industria olearia vale oggi oltre 1 miliardo di euro per la bilancia commerciale nazionale, grazie a oltre 200 aziende del settore, che alimentano positivamente la nostra economia, occupando oltre 3.000 persone. «Quello dell’olio, dal punto di vista dei controlli a garanzia della salute dei consumatori, è uno dei settori più verificati e sicuri» continuano Assitol e Federolio chiedendo in qualità di rappresentanti «del 90% dell’industria olearia» che «si ponga un freno al gioco indiscriminato al massacro, il cui unico risultato è danneggiare fortemente il Paese».
Il far west
A una settimana di distanza dalla pubblicazione delle vignette satiriche sul New York Time Mueller è tornato sull’argomento spostando il tiro: «Il problema di fondo è la mancanza totale di controlli. La Fda dal 1999 non fa più controlli sull’olio quindi è veramente il far west dell’olio. C’è anche un problema di ignoranza da parte dei consumatori che non sanno distinguere l’olio buono dall’olio cattivo. Il consumatore medio è cresciuto con burro e grasso di maiale, non sa niente dell’olio d’oliva quindi c’è molto da imparare» E sul rapporto tra le vignette e il suo libro ribadisce: «Si sono concentrati solo sulla frode e hanno lasciato fuori la parte più importante e più bella che è l’olio eccelso che viene prodotto in Italia».
Piccoli in ginocchio
Il volume “Extraverginità” condensa in 220 pagine e sei anni di sforzi la storia e le virtù dell’extravergine, «magnifica metafora dell’Italia, con i suoi paesaggi, la sua storia, il suo legame con il territorio, la sua capacità artigianale». Una metafora a doppia faccia, dove accanto alla qualità convive un mondo «fatto di traffici, adulterazioni e scarsissima attenzione ai diritti del consumatore», un mondo che sta mettendo in ginocchio i tanti piccoli produttori di olio eccellente, per i quali è sempre più arduo resistere in un mercato guidato dalla logica del sottocosto.
Secondo un’indagine Unaprol, il prezzo medio praticato dalla gdo per l’extravergine è pari a 3,8 €/litro e ogni settimana si trovano sugli scaffali bottiglie in offerta con prezzi che non riescono neanche a coprire i costi produttivi. L’organizzazione ha cercato di analizzare la qualità dei prodotti attraverso un panel condotto insieme a Inea che ha esaminato campioni provenienti da due tipologie di oli: il 40% con origine italiana dichiarata in etichetta e prezzo di vendita inferiore ai 3,99 €/litro; il restante 60% con origine comunitaria e prezzo di poco superiore ai 3 €/l.
I risultati, ancora non definitivi, sono sconfortanti: nel gruppo italiano ben il 50% dei campioni ha presentato “anomalie” sotto il profilo sensoriale, nel gruppo europeo la percentuale è scesa al 33%. Ma le soluzioni per uscire dalla lotta al ribasso ci sono: «Azitutto occorre lavorare sul fronte normativo, facendo sì che le leggi vengano non solo prodotte, ma anche applicate» ha affermato Pietro Sandali, direttore generale di Unaprol. In secondo luogo bisognerebbe investire su una maggiore segmentazione di mercato, anche sfruttando il canale dell’e-commerce. Infine una corretta informazione, che metta in luce non solo i problemi, ma anche le nostre tantissime eccellenze, e che aiuti a istruire un consumatore più consapevole.
Nel dibattito interviene anche Fabrizio Nardoni assessore alle Risorse Agroalimentari della Regione Puglia nonchè coordinatore degli assessori italiani nell’ambito della Conferenza Stato-Regioni: «sono loro il paese delle adulterazioni alimentari e del cibo insalubre. Bisognerebbe chiedere proprio agli americani come mai attorno all’italian sounding di oli prodotti ad esempio in California la legislazione statunitense non muove un dito. Sono quelli gli oli spacciati per italiani che il Nyt vuol far credere siano la distorsione di un sistema produttivo che è invece è composto da produttori di grande valore, esperienza e onorabilità.

Di Federica Levi


Fonte: “Olivo e Olio” Agricoltura24



23/05/2014
Olio e salute a cura di Vincenzo Corrieri - Frantoio Oleario Caputo
12/05/2018
Danni da gelo, le stime aggiornate
18/02/2018
Gestione della chioma e alternanza di produzione
09/01/2018
LA TRASFORMAZIONE - 2^ parte
12/12/2017
Il frantoio sostenibile: biogas dalle sanse
09/08/2017
Lotta alla mosca: c’è ancora molto da fare!
07/06/2017
Potare gli oliveti ad altissima densità
21/04/2017
Microonde nel processo di estrazione dell’olio
14/03/2017
Monitorare le olive ci salva dalla mosca
27/01/2017
Trapianto da contenitore
12/12/2016
Prevista in calo la produzione mondiale di olio
27/10/2016
Miscelare oli di categorie diverse è ingannevole
17/09/2016
Due voci doganali per “vergine” e “extravergine”
07/08/2016
Nuovi accorgimenti per gli impianti intensivi
24/06/2016
Sanzioni olio, un decreto tutto da riscrivere
11/05/2016
La Xylella si cura?
08/04/2016
Olio, più consumi nel mondo. Ma non in tutti i Paesi
08/03/2016
Olivo, il controllo della tignola
15/12/2015
Non c’è pace tra gli ulivi
12/08/2015
Olive da tavola, l’etichetta diventa obbligatoria
11/07/2015
Italiano, solo così si ritrova la leadership
22/06/2015
Biodiversità, il clima fa la spia sulle più forti
08/06/2015
Bio boom anche in cantina. L’impulso del reg. 203/2012, in piena revisione
28/05/2015
Dai sottoprodotti fenoli ad alto valore
15/05/2015
Cambiare i portinnesti per contenere il Capnodio
04/05/2015
Etil esteri, quest’anno è meglio controllarli
25/04/2015
Olivo, la scelta varietale. Come sfruttare l’enorme biodiversità italiana
17/04/2015
Oleocantale, la molecola che annienta i tumori. Risultati preliminari su cellule in provetta
09/04/2015
Spagna a corto di olio di oliva
29/03/2015
Soluzioni anti-ticchiolatura in coltura biologica
21/03/2015
Olio: Alla conquista degli Usa puntando sul salutismo
13/03/2015
Olio d’oliva: Battuta d’arresto delle importazioni
05/03/2015
Coop investe sull’olio 100% italiano. Siglato alla kermesse della Cia l'accordo che porterà sugli scaffali le prime 400 mila bottiglie
22/02/2015
Il campo elettrico pulsato migliora la resa d'estrazione
15/02/2015
Cos'è l'oliocottura e quando si usa
08/02/2015
Opera Olei: nasce il Consorzio che vuole diffondere la cultura dell'olio extra vergine di oliva
30/01/2015
Una chance per vedere se gli olivi sono sani
22/01/2015
Sanse, la resa di metano varia di caso in caso
15/01/2015
Corfù, dai veneziani l'eredità di boschi secolari
10/01/2015
Manuali o elettriche. E il taglio costa meno
26/12/2014
Ai blocchi di partenza la staffetta per la qualità
21/12/2014
Mosca, un flagello. Attenzione alle frodi
07/12/2014
Riforma Pac 2014-2020, le scelte nazionali
01/12/2014
È una chance per mettere in campo le proprie forze
25/11/2014
Raccolta, luci ed ombre di un anno di lavoro
19/11/2014
Olio di oliva, -35%. Prezzi in aumento Crolla la produzione. Impennata delle quotazioni. Scatta l’allarme qualità
14/11/2014
L'olio extravergine di oliva alla sfida dei mercati asiatici
08/11/2014
Al via il decreto emergenza Xylella
02/11/2014
Rialzo dei listini, l'Italia si affranca dalla Spagna
29/10/2014
Nuovi strumenti per smaltire le acque di vegetazione
24/10/2014
Qualità, occhio al degrado nel processo di estrazione
18/10/2014
Mosca, attacchi precoci. Resa e qualità a rischio
11/10/2014
Da mangiare o per condire. Quasi pronti per la raccolta
05/10/2014
Extra bio, crescono le vendite trainate dal chilometro zero
29/09/2014
Corfù, dai veneziani l'eredità di boschi secolari
24/09/2014
Reflui oleari, i metodi per renderli “buoni”
18/09/2014
Taglio drastico agli aiuti con l'arrivo della nuova Pac
12/09/2014
Idrossitirosolo, molto più di un antiossidante
06/09/2014
Le sostanze naturali che colorano l'extra
30/08/2014
Dai greci ai giorni nostri. La storia dei contenitori
24/08/2014
Il suicidio dell'olio di oliva. Il Nyt attacca il made in Italy
17/08/2014
Pompa a zaino ''Sparamosca''
10/08/2014
Impianti intelligenti che dosano i concimi
30/07/2014
Con l'olio d'oliva anche il fegato è protetto
25/07/2014
Con il recupero dei reflui il risparmio è assicurato
20/07/2014
Le migliori attrezzature per gestire dei residui
14/07/2014
Bottiglie scure o ambrate. L'olio sta meglio in vetro
07/07/2014
Travaso e filtrazione. Prime fasi di conservazione
02/07/2014
No al rabbocco. Miscele in etichetta
23/06/2014
Per una bella fioritura ci vuole tanta luce
16/06/2014
I marcatori molecolari che scoprono le bugie
10/06/2014
Idrossitirosolo, molto più di un antiossidante
04/06/2014
Le sostanze naturali che colorano l'extra
28/05/2014
Norme, una vecchia storia di ricerca e di parametri
23/05/2014
Il suicidio dell'olio di oliva Il Nyt attacca il made in Italy
16/05/2014
Dai greci ai giorni nostri. La storia dei contenitori
11/05/2014
Impianti intelligenti che dosano i concimi
04/05/2014
L'acqua migliore per la salute dell'olivo
27/04/2014
Fenoli dell'olio, i guardiani del sistema cardiovascolare
19/04/2014
Olio: Scambi internazionali. Ripresa dopo il ristagno
13/04/2014
Olio d'oliva, nuovi spazi nei Paesi emergenti
04/04/2014
Dopo le piogge attenzione al risveglio dei patogeni
28/03/2014
Competizione idrica è tempo di sfalciare
23/03/2014
Olio extravergine d’oliva biologico: buono per il palato e per la salute
19/03/2014
Dalle olive una miniera di composti bioattivi
11/03/2014
Extravergine e pomodoro. Un connubio da testare
05/03/2014
L'alta qualità combatte le malattie. La bassa le favorisce
24/02/2014
Meglio e più a lungo: il ruolo della Dieta Mediterranea e dell'olio extravergine di oliva
20/02/2014
LE VIRTÙ SALUTARI DA METTERE SUBITO IN TAVOLA - 2^ PARTE
12/02/2014
LE VIRTÙ SALUTARI DA METTERE SUBITO IN TAVOLA - 1^ parte
05/02/2014
16^ puntata - ''OSSERVARE E GUSTARE''
28/01/2014
15^ puntata - ''OLIO D’OLIVA: UN FILO D’ORO PER IL BENESSERE TOTALE''
21/01/2014
14^ puntata - ''Il grande inganno dell'olio extra vergine d'oliva e la speranza dell'Alta Qualità''
27/12/2013
13^ puntata - ''Superato anche il talco. In frantoio è meglio il carbonato di calcio''
01/11/2013
12^ puntata - ''Dove è finita l'alta qualità dell'olio extra vergine d'oliva italiano?''
06/10/2013
11^ puntata - ''Tutti i rischi della potatura degli olivi durante la raccolta''
19/09/2013
10^ puntata - ''L'Alta Qualità per l'olio d'oliva torna in alto mare''
14/08/2013
9^ puntata - ''Dalla sansa estrarre polifenoli a uso cosmetico e farmaceutico''
04/08/2013
8^ puntata - ''Un linguaggio nuovo per dare valore sensoriale agli oli di eccellenza''
13/07/2013
7^ puntata - ''Identikit del consumatore d'olio italiano''
25/06/2013
6^ puntata - ''L’olio italiano viaggia in Ferrari''
09/06/2013
5^ puntata - ''L’anima internazionale dell’olio bio ha casa in Puglia''
25/05/2013
4^ puntata - ''La scienza non ha dubbi, usate l’olio extravergine di oliva''
12/05/2013
3^ puntata :''E' fuorilegge la dicitura Bassa Acidità sull'etichetta dell'olio extra vergine d'oliva''
24/04/2013
2^ puntata - ''Il ciclo di sviluppo della tecnologia olearia è arrivato al termine? Ecco cosa bolle in pentola''
10/04/2013
1^ puntata - ''PRESENTAZIONE''