Giramolfetta
 MOLFETTA - martedì 20 ottobre 2020 - Giramolfetta anche su... Facebook You Tube
 
L’alimentazione dello sportivo in inverno

L’alimentazione dello sportivo in inverno




Il regime alimentare invernale deve cercare di prevenire gli inconvenienti legati alle basse temperature esterne, apportando calore all’organismo. Occorre pertanto incrementare la quota di grassi, i principi nutritivi in grado di sviluppare calore metabolico in maggiore quantità per unità di peso. Vanno però centellinati i grassi saturi di provenienza animale (burro, formaggi, carni rosse e insaccati), pericolosi per la salute in quanto potenzialmente aterogeni, cioè in grado di promuovere la formazione delle famigerate placche di grasso sulle pareti delle arterie. È bene dare la preferenza ai grassi monoinsaturi contenuti nell’olio extravergine d’oliva e ai grassi polinsaturi contenuti nel pesce e in alcuni oli vegetali.
Il ripristino delle energie spese durante l’allenamento è assicurato dall’assunzione di piatti caldi e semiliquidi, i classici minestroni di cereali e legumi. Il cereale apporta tutta la vitalità del chicco, soprattutto se proveniente da culture biologiche o biodinamiche. I legumi assicurano un ottimale apporto proteico e il brodo vegetale restituisce all’organismo i liquidi e i sali minerali persi con la sudorazione.
La pietanza deve essere servita ben calda, per ridonare all’organismo la sensazione di calore piacevole, protettivo e avvolgente. Un bicchiere di vino rosso (circa 100 millilitri) di provenienza biologica è un piacevole e… riscaldante premio per ripagare dalla fatica dell’allenamento. Non superare assolutamente i 100 millilitri a pasto è però tassativo per scongiurare gli effetti negativi (azione tossica dell’alcool su fegato, cuore e muscoli).
Non avvelenare il vostro corpo
Molti concimi, diserbanti, pesticidi e additivi chimici impiegati nell’agroalimentare convenzionale
sono potenzialmente tossici per la “respirazione cellulare”, una vera e propria respirazione “interna” tramite la quale l’ossigeno veicolato dal sangue raggiunge le cellule degli organi insieme con i substrati energetici derivati dagli alimenti. Ossigeno e substrati energetici entrano nei mitocondri, le microscopiche centraline energetiche endocellulari ove avvengono le reazioni chimiche responsabili della produzione di energia metabolica aerobica. I mitocondri sono il “cuore” di questa respirazione così importante non solo nella fisiologia dello sport, ma anche (e soprattutto) nel mantenimento della vita e della salute. Gli alimenti provenienti da colture convenzionali potrebbero pertanto non essere del tutto idonei per lo sportivo. L’avvelenamento del motore aerobico è insidioso e non sempre grossolanamente evidente: si può manifestare con un calo dei livelli prestazionali o con un aumento dei tempi di recupero.
A volte lo sportivo si sente stanco ed esegue per questo esami del sangue che spesso non danno risultati anomali. I sintomi si manifestano non di rado proprio nei mesi invernali, quando l’azione vitalizzante della luce solare raggiunge il livello più basso nel corso dell’anno.
È necessaria una maggiore attenzione alle strategie nutrizionali: con l’introduzione di alimenti biologici e biodinamici, può spesso risolvere il problema. Ciò è tanto più evidente per gli atleti “master” ultracinquantenni nei quali si possono più facilmente innescare processi di stress ossidativo cellulare proprio per motivi anagrafici.

di Enrico Mariani tratto da
www.valorealimentare.it


01/04/2015
''Il mondo del biologico'' a cura di Cuore bio - Terra madre
11/08/2015
Il rispetto degli animali: un presupposto fondamentale
12/07/2015
Il miele biologico: per il benessere delle api
25/06/2015
Etichette: nuove regole
08/06/2015
L’orto fai da te: come si prepara il terreno
29/05/2015
Il nostro punto di vista sul biologico
16/05/2015
Il gusto vegetale di Isola Bio
05/05/2015
La qualità risponde
28/04/2015
Fertili campagne del sud
10/04/2015
Passato, presente e futuro
01/04/2015
L’alimentazione dello sportivo in inverno
27/03/2015
Ai Chi: quando il Tai Chi si immerge nell’acqua
17/03/2015
La Terra: diritto o merce di scambio? Il Land grabbing
10/03/2015
Cooperativa Ca’ Magre: custodi della terra
03/03/2015
Biolab
20/02/2015
La qualità risponde
05/02/2015
Un nuovo anno insieme
29/01/2015
Le Terre di Ecor #perunaterrafertile
20/01/2015
La varietà dei semi
14/01/2015
La piramide alimentare
03/01/2015
Viaggio all’origine del cibo
23/12/2014
Goel: fare ciò che si dice e dire ciò che si fa
06/12/2014
La qualità risponde
28/11/2014
I formaggi di Fattoria
21/11/2014
Fattoria di Vaira - Sileno e l’arte del casaro
16/11/2014
Un legame che ci unisce
11/11/2014
L’agricoltura ha tanto da insegnarci: i segreti dell’olio extravergine di oliva
05/11/2014
Triathlon: in armonia con acqua, aria e terra
31/10/2014
A sirene spiegate?
25/10/2014
Watsu: liberare il corpo nell’acqua
20/10/2014
Libero di essere me stesso
15/10/2014
Triballat: pioniere nel biologico
27/09/2014
Caseificio Cansiglio
23/09/2014
Ma quanto mi costi?
16/09/2014
La pianta, tra cielo e terra
10/09/2014
Vincenzo, la terra e la cura
05/09/2014
Per un’estate diversa
28/08/2014
Macché equivalenza…
16/08/2014
Un biologico da favola
09/08/2014
Buon compleanno Allos: 40 anni di bio
02/08/2014
Anguria o cocomero?
28/07/2014
Ortaggi secondo natura
23/07/2014
SCAPPINI
18/07/2014
Liberi di coltivare biologico
12/07/2014
Orti d’estate
05/07/2014
Una stalla con l’anima
29/06/2014
Dalla Natura, rimedi per una pelle sempre in forma
22/06/2014
Il bio è amico delle api
09/06/2014
Alleanze per un nuovo modello agricolo - L’agricoltura salverà il mondo
02/06/2014
LA DIVERSITÀ FA L’UNIONE
27/05/2014
Per una Buona Terra
20/05/2014
CILIEGIE
13/05/2014
Formaggi e ortaggi
07/05/2014
Azienda in trasparenza: San Michele
30/04/2014
L’unione fa la forza
23/04/2014
Il profumo della terra
17/04/2014
È primavera: coloriamo i balconi
13/04/2014
Alcatraz: il paradiso bio dei comici
03/04/2014
Diceva la nonna...
26/03/2014
Isola Bio, gli specialisti del bere vegetale
18/03/2014
Buon latte per uno yogurt di qualità
10/03/2014
Per un’agricoltura libera e indipendente
04/03/2014
Dalla terra alla pentola
23/02/2014
L’ONU BOCCIA GLI OGM
14/02/2014
NOVITÀ PER IL VINO BIODINAMICO DI VAIRA
06/02/2014
''Cavoli a merenda!''
29/01/2014
21^ puntata - ''DAL LATTE AI FORMAGGI''
22/01/2014
20^ puntata - ''CASCINE ORSINE, TERRA BIODINAMICA''
16/01/2014
19^ puntata - ''Viva la terra viva''
07/01/2014
18^ puntata - ''Il cumulo: dalla teoria alla pratica''
23/12/2013
17^ puntata - ''PER UN’ AGRICOLTURA SANA E INDIPENDENTE''
11/12/2013
16^ puntata - ''La zucca''
02/12/2013
15^ puntata - ''IL POMODORO''
22/11/2013
14^ puntata - ''La sfida biodinamica della Di Vaira''
11/11/2013
13^ puntata - ''IL NOSTRO RESPIRO VITALE''
02/11/2013
12^ puntata - ''UNA VITA DA BIO SORELLE''
24/10/2013
11^ puntata - ''LA QUALITÀ RISPONDE''
26/09/2013
10^ puntata - ''Hombre, che parmigiano!''
16/09/2013
9^ puntata - ''ADERISCI AL “PATTO PER LA TERRA''
05/09/2013
8^ puntata - ''Pane amore e fantasia…''
25/08/2013
7^ puntata - ''Latte buono anche nel sapore! ''
15/08/2013
6^ puntata - ''L’impronta del nostro vivere''
06/08/2013
5^ puntata - ''In viaggio con gli alimenti ritrovati''
24/07/2013
4^ puntata - ''Ponte Reale: mozzarella di bufala campana - 2^parte''
07/07/2013
3^ puntata - ''Ponte Reale: mozzarella di bufala campana - 1^parte''
25/06/2013
2^ puntata - ''Aceto di mele''
15/06/2013
1^ puntata - ''Se mangi bio cambi il mondo''