Giramolfetta
 MOLFETTA - domenica 25 febbraio 2024 - Giramolfetta anche su... Facebook You Tube
 
3° app. con la rubrica curata dai Taeda:''Musica per matrimoni e certificato di agibilità ENPALS''

3° app. con la rubrica curata dai Taeda:''Musica per matrimoni e certificato di agibilità ENPALS''


Gent.mi sposi, gent.mi lettori
mi presento: sono ROBERTO GIANCASPRO il direttore artistico del GRUPPO MUSICALE TAEDA.
Il gruppo musicale è specializzato nell’intrattenimento musicale nell’ambito dei matrimoni ed ha lo studio musicale in CORSO FORNARI 160 a MOLFETTA (BA) presso l’ACCADEMIA MUSICALE MODERNA (info 338-8946447).



Come promesso eccoci al terzo appuntamento: la tematica di oggi è:

MUSICA PER MATRIMONIO E IL CERTIFICATO DI AGIBILITA’
Non tutti gli sposi sanno che quando si prenotano dei musicisti o Dj per suonare nel proprio matrimonio o in un qualsiasi locale o ristorante è necessario avere il certificato di agibilità ENPALS oltre al permesso SIAE.
Del permesso SIAE ne abbiamo già parlato ampiamente nella rubrica precedente e quindi non ritorno sull’argomento.
In questa rubrica affronteremo, per lo meno in parte, l’argomento CERTIFICATO DI AGIBILITA’ MUSICALE detto anche CERTIFICATO DI AGIBILITA’ ENPALS.
CHE COS’E’ IL CERTIFICATO DI AGIBILITA’ ENPALS E PERCHE’ E’ NECESSARIO NELL’INTRATTENIMENTO MUSICALE NUZIALE?
Intanto spieghiamo che significa E.N.P.A.L.S .
ENPALS= Ente Nazionale di Previdenza ed Assistenza per i Lavoratori dello Spettacolo
L' Ente Nazionale di Previdenza ed Assistenza per i Lavoratori dello Spettacolo è l'organismo che si occupa dell'assicurazione obbligatoria per invalidità, vecchiaia e superstiti dei lavoratori dello spettacolo.
Diciamo che l'Enpals potrebbe rappresentare per gli artisti ciò che l'Inps, ente pensionistico ben più noto, rappresenta per altre categorie di lavoratori.
Intanto vi informo che da gennaio 2012 l’Inps ha accorpato al suo interno anche l’Enpals.
L'Ente (ossia l’Enpals) ha sede in ogni capoluogo di regione.
Per norma ogni lavoratore dello spettacolo ha diritto al pagamento dei contributi come tutti i lavoratori di questo mondo.
Pertanto anche i musicisti e i Dj godono di questo sacrosanto diritto ossia quello di avere una pensione.
Ciò che è assoggettato alla contribuzione è in buona sostanza il compenso che l'artista riceve che lo stesso percepisce da parte del datore di lavoro.
Le categorie che rientrano in tale contribuzione sono le più disparate ovvero:
• artisti lirici, cantanti, coristi, musicisti
• attori di prosa, cinematografici, figuranti
• presentatori, DJ, animatori
• registi teatrali, cinematografici
• organizzatori di spettacoli, direttori, segretari di produzione
• direttori d'orchestra
• coreografi, assistenti, ballerini
• scenografi
• architetti, arredatori, costumisti
• truccatori, parrucchieri
• macchinisti, elettricisti, montatori
• sarti
• pittori, stuccatori
• etc.
Insomma tutte le tipologie di lavoratori che in qualche modo sono legati al mondo dell’arte, dello spettacolo, dell’intrattenimento e del divertimento!
E' chiaro che direttamente (o per il tramite di imprese o altri enti quali ad esempio associazioni o cooperative) l'artista deve essere immatricolato all'Enpals, o meglio all’INPS ex-ENPALS visto che questi due ENTI sono stati accorpati proprio nel 2012 .
Il passo successivo è costituito dall'avere la cosiddetta agibilità, ovvero ciò che consente di potersi esibire senza incorrere in sanzioni o multe.
E’ importante sapere che il certificato di agibilità è un po’ come il lasciapassare degli artisti che lavorano in proprio come liberi professionisti. Se invece gli artisti sono ingaggiati da un’impresa (ad es. una Sala ricevimenti o il titolare di un locale pubblico) sarà il titolare stesso a chiedere il suddetto certificato.
Essere privi di questo certificato significa lavorare in nero con tutte le conseguenze del caso.
In caso di controllo e di assenza dello stesso certificato ne risponderà DIRETTAMENTE il titolare del locale con una bella multa e relativo verbale da parte degli organi di vigilanza.
NATURALMENTE IL CERTIFICATO DI AGIBILITA’ HA UN COSTO CHE, AHIME’ PER GLI SPOSI, VA AD AUMENTARE IL CACHET DEI MUSICISTI O DELLO STESSO DJ.
E allora che devono fare gli sposi prima di ingaggiare i musicisti del matrimonio o il DJ?
Accertarsi che gli stessi abbiano il certificato di agibilità pronto da esibirsi il giorno del matrimonio in caso di controllo.
Accertarsi significa MOSTRARLO in forma cartacea.
Se i musicisti o il DJ sono ingaggiati dalla SALA RICEVIMENTI nonchè retribuiti da quest’ultima, sarà compito del titolare dell’azienda o del locale chiedere il certificato di agibilità per conto degli stessi musicisti dipendenti.
QUINDI ATTENZIONE ALLE MULTE E AI VERBALI !
Poichè l’argomento è complesso, continueremo a parlare dell’argomento nella prossima rubrica.
Nel frattempo chiunque avesse bisogno di informazioni o consulenze può scrivere direttamente nella mia mail:
rgiancas@libero.it
Un saluto a tutti i lettori di questa rubrica
ROBERTO GIANCASPRO

Sito: http://www.nozzeclick.com/matrimonio/musica-per-matrimoni-e-animazione/gruppo-taeda.html


31/01/2013
Musica d'intrattenimento per matrimoni