Giramolfetta
 MOLFETTA - domenica 25 febbraio 2024 - Giramolfetta anche su... Facebook You Tube
 
2° app. con la rubrica ''Calcio: curiosità e statistiche'' - ''Messi: Un anno da marziano'' a cura di Ignazio Minervini

2° app. con la rubrica ''Calcio: curiosità e statistiche'' - ''Messi: Un anno da marziano'' a cura di Ignazio Minervini


Un anno da marziano
Il 2012 del calcio sarà sicuramente ricordato per il primo trionfo europeo del Chelsea, per l'ennesimo scandalo del calcio made in Italy, per la definitiva consacrazione della nazionale Iberica, per i due tragici arresti cardiaci che hanno portato il giocatore Fabrice Muamba al ritiro e il nostro Piermario Morosini alla morte. Ma ciò che rimarrà negli occhi di tutti, tragedie a parte, sono gli ennesimi record di un Lionel Messi stratosferico. Il 2012 per Leo è stato l'anno della definitiva consacrazione uscendo finalmente dall'ingombrante e riduttivo ruolo di nuovo Maradona. Non che il pibe de oro sia stato una ciofeca , ma statistiche alla mano Leo oltre a trascinare la sua squadra con assist e prestazioni , segna una valanga di goal. Maradona in una intera carriera ha segnato 312 goal(molti dei quali in Argentina) mentre la pulce a soli 26 anni ne ha fatti 299 giocando sempre in Europa.Leo in un anno solare ha messo a segno ben 91 goal disintegrando il precedente record di Gerd Muller che nel 1972 aveva realizzato 85 goal. Ma in quest'anno Leo non si è limitato a stabilire solo questo record : ha stabilito il record assoluto di marcature in una stagione (82 nel 2012/13) scalzando un mostro sacro come Pelè ( 75 nel 1958) e ha stabilito inoltre il record di marcature in una singola partita di Champions , con le 5 reti rifilate al Bayern Leverkusen. Questi record gli hanno consentito di vincere l’ennesimo pallone D’oro di fila, diventando il primo (forse l’unico) calciatore ha vincere quattro palloni d’oro nella storia del calcio. Ma ciò che più impressiona di questo calciatore è la continuità : è l'unico giocatore ad aver vinto il premio come cannoniere della Champions, dal 2006 ininterrottamente, staziona fra i migliori tre giocatori FIFA al mondo (dal 2009 fino al 2011 è arrivato primo), vincendo questo pallone d’oro ha superato gente come Platinì, Cruijff e Van Basten.
Come considerazione finale mi viene solo da pensare che : seppur mio nonno possa raccontarmi di aver visto giocare i migliori ( Sivori , Pelè, Muller); sentire mio padre raccontare di aver visto giocare ( Platini, Cruijff, Maradona) io ora avrò la possibilità di dire ai miei figli di aver visto giocare Messi!


09/01/2013
Calcio: curiosità e statistiche
07/04/2014
Baby Superman made in Italy
23/02/2014
Scommetto che non lo sapevi!
03/02/2014
20^ puntata - ''BIONIC-MAN''
13/01/2014
19^ puntata - ''Tempo di somme!''
16/12/2013
18^ puntata - ''MONEY''
15/11/2013
16^ puntata - ''Mister Part-Time''
09/11/2013
15^ puntata - ''Undici uomini e un pallone''
04/11/2013
14^ puntata - ''Una domenica bestiale''
27/10/2013
13^ puntata - ''PENALTY''
20/10/2013
12^ puntata - ''Gli imbattibili''
14/10/2013
11^ puntata - ''Quiz calciatori''
03/10/2013
10^ puntata - ''No profit? Non vinci''
19/09/2013
9^ puntata - ''Serie A Tim: “Oligopolio”! (Potenzialità di un campionato già deciso?)''
28/04/2013
8^ puntata- ''La macchina blaugrana''
28/03/2013
7^ puntata - ''L‘Highlander'' a cura di Ignazio Minervini
11/03/2013
6° app. con la rubrica ''Calcio: curiosità e statistiche'' - ''CRUCIPALLONE'' a cura di Ignazio Minervini
02/03/2013
5° app. con la rubrica ''Calcio: curiosità e statistiche'' - ''Esordi da sballo'' a cura di Ignazio Minervini
11/02/2013
4° app. con la rubrica ''Calcio: curiosità e statistiche'' - ''Finalmente giovani'' a cura di Ignazio Minervini
25/01/2013
3° app. con la rubrica ''Calcio: curiosità e statistiche'' - Stephan El Sharawy: l’uomo dei record a cura di Ignazio Minervini
09/01/2013
2° app. con la rubrica ''Calcio: curiosità e statistiche'' - ''Messi: Un anno da marziano'' a cura di Ignazio Minervini
28/12/2012
1° app. con la nuova rubrica ''Calcio: Curiosità e statistiche'' - ''Presentazione'' a cura di Ignazio Minervini