Giramolfetta
 MOLFETTA - giovedì 24 ottobre 2019 - Giramolfetta anche su... Facebook You Tube
Scheda indirizzo

VIA DON COSMO AZZOLLINI

AZZOLLINI COSMO
Sacerdote. Molfetta, 13. 3. 1913 – ivi, 12. 1. 1966. Di buona indole intraprende la via del sacerdozio e studia nel nostro Seminario Diocesano e Regionale, dando luminose prove di matura pietà e soda dottrina. Divenne sacerdote il 23 luglio 1937, esplicò i compiti di assistenza pastorale nella Parrocchia San Corrado, come vice parroco. Fu poi vice cancelliere della curia vescovile. Ma la passione del suo cuore fu la cura della gioventù che amò perchè la vedeva sbandata dopo la Seconda Guerra Mondiale. Perciò si pose all’opera, fondando nel 1944 un primo rudimentale oratorio festivo in alcuni locali di Palazzo Cappelluti. Poi nel 1949 si trasferiva in un suo terreno comperato dall’Ente Case Popolari di Bari e costruì una semplice “suppigna”. In quegli anni preferì dormire sotto il palcoscenico dell’angusto locale da nessuno assistito. Nel 1950 ebbe inizio l’Oratorio di San Filippo Neri, che attualmente assiste centinaia di giovani. Nel 1953 iniziò a costruire al rustico locali, sbancando molte rocce calcaree e mise su una grande cappella; ma questa ben presto, nel 1954 divenne chiesa per il vasto rione che nel frattempo sorgeva all’oratorio. Per ottenere aiuti finanziari e completare l’opera si portò nel maggio 1958 nel Nord America e si trattenne fino al febbraio 1964 ricavando l’offerta di 7 milioni di lire che consumò in opere murarie valide per l’assistenza di migliaia di giovanetti. Nel 1960 venne spesa una grossa somma per lo sbancamento di altre rocce, lì dove si trova il nuovo edificio dell’oratorio. Ma per un male inguaribile, nel 1966, moriva compianto da quanto l’avevano conosciuto ed assistito nell’opera per la gioventù di Molfetta alla sola età di 53 anni. Tuttavia il 17 settembre dello stesso anno era posta la prima pietra della nuova chiesa parrocchiale dedicata al Cuore Immacolato di Maria da mons. Achille Salvucci, alla presenza di numerosi parrocchiani. Mancò però l’ideatore di quella bella opera, in un rione nuovissimo della città e don Cosmo fu sostituito nella cerimonia dallo stesso suo padre vivente che appose sulla pergamena la firma per il figlio scomparso. VIA DON COSMO AZZOLLINI BENEFATTORE 1913 – 1966: inizia da Via Giovinazzo, all’altezza del n. 59, e termina a Lungomare Marcantonio Colonna.

Posizione sulla mappa
H3


Civ. Titolo